attila

la grande depressione

Posts Tagged ‘topo gigio’

Morgan via da Sanremo!

Posted by vaiattila su 4 febbraio 2010

Abbiamo  fatto visita al cantante Morgan per accertarsi del suo stato di salute.

Lo abbiamo trovato prostrato e pentito per la sua uscita sconsiderata.

Sia io che il Ministro Topo Gigio gli abbiamo fatto presente che certe cose si fanno ma non si dicono.

Poi, colpiti dalla depressione del cantante, gli abbiamo offerto un posto al ministero delle Finanze come sottosegretario nella stanza prima occupata dall’onorevole Miccichè….

Posted in varie | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

stiamo debellando la pandemia

Posted by vaiattila su 31 gennaio 2010

Il nostro è stato un intervento massiccio, pesante e qualificato al punto che sembra ormai debellato il pericolo dell’influenza suina.

Per il grande contributo e per lo sforzo profuso in questa operazione, il presidente Berlusconi ha dichiarto che Topo Gigio sarà presto nominato ministro: “per quello che ha fatto, – ha dichiarato Silvio – è il minimo!”

Ai dubbi e alle proteste sollevate dall’opposizione il Presidente del Consiglio ha opposto una sottile argomentazione dicendo che il titolo di “ministro” è dovuto a tutte le persone che si sono distrinte in qualche attività a favore degli altri. Così è stato per Bertolaso, così è stato per la Brambilla, così è stato per la Carfagna.

Al gionalista che chiedeva delucidazioni circa le benemerenze di queste ultime, il Presidente è andato in escandescenze….

Da parte nostra non abbassiamo la tensione sulla necessità di proseguire nella vaccinazione della popolazione come forma di solidarietà nei confronti dell’ottimo Sacconi!

Posted in varie | Contrassegnato da tag: , , , , , | 2 Comments »

Ho incontrato Topo Gigio…

Posted by vaiattila su 28 gennaio 2010

Sono sconvolto perchè non ci rendiamo conto delle difficoltà nelle quali la nostra penisola si agita. Sì, d’accordo, la crisi da noi è comunque meglio che nel resto del mondo, ma non per questo possiamo permetterci di buttare via i soldi… se non  altro per non dare il cattivo esempio e anche per rispetto di chi tutt’ora è meno fortunato di noi e non ha nemmeno un cerotto per combattere l’aids..

Io sono rimasto molto colpito, poi dal fatto che nei nostri depositi di farmaceutici abbiamo ben 23 milioni e 200 mila dosi di vaccino contro la pandemia della peste suina… comprate per noi dal ministro Sacconi e che nessuno sembra intenzionato  ad utilizzare…

Ho preso appuntamento con Topo Gigio che nelle questioni influenzali è una indiscussa autorità ed assieme abbiamo convenuto che è assolutamente prioritario riprendere la campagna per le vaccinazioni… Io mi sono gia fatto inoculare tre vaccini e mi sento ancora abbastanza bene…

Posted in varie | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Fondata sul sul lavoro?

Posted by vaiattila su 3 gennaio 2010

Ed ecco che il più illustre giuslavorista d’ Italia si interroga: ma che senso ha parlare di Repubblica fondata sul lavoro?

Gli risponde in più illustre rivoluzionario d’Italia: “Certo, l’articolo 1 della Costituzione va cambiato perchè non significa proprio nulla”

Anche il più illustre economista d’Italia è d’accordo: Fondare una repubblica moderna sul “lavoro” è un concetto astratto e di nessun valore economico.

E dunque?

E qua ci si deve rivolgere al più illustre riformatore dello stato, quel famoso ministro Brunetta autore della più innovativa riforma della pubblica amministrazione. Lui ora ci sta pensando…

Intanto, come sempre, il ministro ha studiato la cosa. L’ha approfondita con la sua consueta capacità di studio che lo ha portato ad essere un uomo in odore di nobel.  Assieme al divino  Otelma e a Topo Gigio sta attentamente ponderando le linee di tendenza dello sviluppo futuro.

La costituzione, specie la prima parte, non costituisce un elemento prescrittivo della norma, quanto piuttosto costituisce una sorta di grande linea di tendenza della società che trova appunto nel dettame costituzionale quei principi che consolidano il patto sociale…

Sul lavoro nessuno, oggi, basa la propria appartenenza al contratto sociale. Perchè se vuoi, per esempio fare soldi, non è che sia necessario lavorare, basta mettersi d’accordo con qualche potente oppure mettersi al suo servizio… Il lavoro, poi, oggi oltre a non darti quasi nulla, comincia anche a scarseggiare pesantemente…

Per esempio oggi ci riconosciamo molto di più, dal punto di vista sociale, nei valori emergenti espressi da veline, tronisti, escort, calciatori, politici… loro dicono quello che dentro di noi “sentiamo” come valori pregnanti e ci riconosciamo dentro questa morale.

Secondo una rilevazione del ministro Brunetta, poi, la linea di tendenza del patto sociale varia a seconda del genere. Gli uomini, ad esempio, ritengono che la Repubblica sia fondata sull’appropriazione: ci si appropria del territorio, delle cariche pubbliche,  dello  spazio televisivo, ecc… Le donne invece hanno un comportamento un po’  più passivo. LE donne si mostrano, danno e ricevono,  ma sono comunque ancora incerte nel delineare il portato principale per proprio patto sociale (che per dirla come Silvio sta nel fatto di essere sedute sulla propria fortuna!)

Dunque il concetto è chiaro. il lavoro non c’entra nulla con la società di oggi… i concetti che oggi contano sono il mercato, la concorrenza. Questo Brunetta lo dice chiaramente. Potremmo anche dire che la società oggi si fonda sul possesso… chi detiene più cose, più vale…

LA repubblica italiana è fondata sull’ appropriazione, suona decisamente più reale e mostra come il patto sociale oggi abbia come sostanza una cosa concreta e rappresentativa dei nostri valori

Posted in varie | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »