attila

la grande depressione

Posts Tagged ‘ossezia’

La ragione del più forte

Posted by vaiattila su 1 settembre 2008

 “La Russia – ha aggiunto Berlusconi – non solo e’ una grande potenza nucleare e atomica, ma è anche una importantissimo fornitore di petrolio e di gas. Non si deve interrompere il dialogo per il partenariato con la Russia, anche per ragioni di realpolitik. Si tratta ancora di una potenza militare, ha una potenzialità atomica capace di distruggere dieci volte la popolazione mondiale, la sua economia cresce a un ritmo del 7-8% l’anno, ha il petrolio e il gas, e non è positivo che lo possa dare alla Cina invece che all’Europa”. http://www.repubblica.it/2008/08/sezioni/esteri/ossezia-bombardamenti-4/berlusconi/berlusconi.html

Io adoro Berlusconi. Perchè lui è sempre molto diretto e chiaro. Abbiamo quindi accettato la sistematica distruzione del popolo Ceceno  che rivendicava la propria autonomia da Mosca ed ora accettimo l’invasione Russa della Georgia in nome dell’autonoimia del popolo dell’Ossezia del sud. Due azioni di segno esattamente opposto ma rette da un unico principio incontrovertibile: la ragione del più forte.
E Silvio, che è uomo pratico, ci spiega che questo è l’unico principio che vale. La ragione del più forte.

Proviamo ora a sostituire la parola “russia” con la parola “mafia” o “nazismo”. Fatte le debite modifiche la cosa funziona. 

Il Diritto si regge sulla legge del più forte. E lo si era capito.

Posted in varie | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Silvio e la “moral suasion”

Posted by vaiattila su 12 agosto 2008

Non so molto di geopolitica. Qualcosa intuisco.  Mi pare abbastanza comprensibile quali siano i motivi che spingono una potenza come la Russia ad intervenire in questioni che riguardano un altro stato sovrano come la Georgia alle prese con una sua provincia che si vuolestaccare ed entrare nella sfera Russa. Un po’ mi impressionano i numeri di questa vicenda: Da un lato la Repubblica Georgiana, circa 5 milioni di abitanti, dall’altro l’Ossezia, una regione di circa 90.000 abitanti grande come la nostra Valdaosta e infine lei , la Russia con i suoi 150 milioni di abitanti.

Gli interessi umanitari dei Russi non sono in discussione, appunto, non esistono. L’intervento è pesante, prepotente, diretto. Contro popolazione e civili, contro l’opinione di tutto il mondo, con interessi che sono piuttosto evidenti, ma che Putin, con la sua tradizionale sensibilità , tratta da par suo.

I giornali e i tele giornali italinai danno un qualche rilievo alla moral suasion esercitata da Berlusconi si Putin.

Non voglio criticare Silvio per il suo intervento: Mi rendo conto che non ci sono molti strumenti e che far conoscere il proprio dissenso in questo caso sia comunque importante. Il fatto è che Silvio ci ha sempre voluto far credere che Putin sia un suo buon amico e quando si è in dissenso con un buon amico non è che puoi essere troppo duro… cioè si usa una sorta di pressione morale per far cambiare idea al nostro amico. Così Silvio esercita la sia pressione morale su Putin… ecco, questo è il fatto incredibile.  LA morale per quei due conta meno del due di briscola.

Posted in varie | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »