attila

la grande depressione

semplificazione amministrativa

Posted by vaiattila su 29 gennaio 2011

Succede in un Comune del nord est.

Niente di straordinario, ma anzi, di assolutamente ordinario. Cose di ogni giorno.

Un mio vicino di casa, o meglio, il figlio di un mio vicino di casa sta iniziando una attività commerciale. Gli serve un deposito, un puro deposito e lo trova poco vicino in un capannone ad uso artigianale inserito in una zona classificata come agricola. Siamo appunto nel nord est e le nostre zone “agricole” sono costellate di capannoni, case, villette, silos, cisterne, cresciuti come radicchi, verze, pomodori. Tutte cose rigorosamente condonate, sanate, che si integrano nel nostro paesaggio in modo perfetto.

Sia chiaro che, non si capisce come e non si capisce perchè, nonostante strumenti urbanistici sempre più restrittivi. norme sempre più precise ed inderogabili, crisi edilizie, disastri ambientali e cose varie, comunque si continua a costruire… Meno di una volta, ma qua e là, sempre in zona agricola e in virtù non si sa bene di quale deroga, un pezzo di capannone in costruzione lo si trova sempre…. le buone abitudini vanno comunque mantenute.

Il giovane in questione ha la brillante idea di chiedermi che cosa deve fare per essere “in regola”. Ora non è che io sia un esperto in materia e gli dico che devo vedere… Mi metto all’opera. Non ho nessun rimpianto di carte, leggi e scartoffie varie e un po’ infastidito cerco di orientarmi dentro il solito ginepraio di norme che nonostante la grande attività del ministro Calderoli, benemerito riformatore anche del nostro sistema elettorale (lo dico in senso sarcastico, che non si creda!), non è minimamente cambiato.

Alla fine di questo vagare, durato ahimè qualche giorno, spiego il percorso al mio giovane interlocutore.

non dovrebbe essere un percorso particolarmente pesante…e poi in Italia esiste l’obiettivo di “aprire” un azienda in una settimana…. figurati semplicemente fare un “deposito di merce alimentare confezionata”….quando non devi fare alcuna trasformazione della stessa e non devi nemmeno venderla sul posto… che la vai a vendere altrove (mercato ambulante)…

Dunque il giovane segue le mie indicazioni e si reca presso l’usl locale munito di planimetrie, permessi, condoni, autorizzazione alla scarico e quantaltro… tutto regolarmente vistato, timbrato, protocollato, fotografato, certificato….

tutto okey…. gli dice il signor Uls… solo che, e qua dice il signor uls, non è materia mia, non so se puoi fare un cambio perchè questo capanno è artigianale e tu sei commerciale…dovresti andare in comune a chiedere…

ecco bene. Il mio giovane vicino mi riferisce. E fa bene vai in comune. Ma porta con te queste carte…

egli va. E torna smarrito. Devi fare il cambio di destinazione d’uso. Ma non puoi fare un attività commerciale solo agricola perchè sei in campagna, gli risponde un brillante funzionario… e poi devi anche fare modifica al catasto… e poi devi reiterare la pratica per l’autorizzazione allo scavo….

sei rovinato! è chiaro che sei rovinato!

anche il mio giovane interlocutore appare smarrito…. e mi si rivolge in stato confusionale. Guardo un po’ di leggi e un po di giurisprudenza. Ma di che stiamo parlando?

Cerco ovunque. Perfino il regolamento edilizio del Comune in questione mi da ragione…

E dunque?

Ma non doveva esistere “lo sportello unico”? ma questi dipendenti che formazione, che aggiornamento hanno?

Ogni volta che tocco con mano la “realtà” della pubblica amministrazione non posso che constatare che questa “burocrazia” ci distruggerà, noi e quello che resta della nostra democrazia ormai ridotta al lumicino…. questa è vera depressione!

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: