attila

la grande depressione

la fine del mondo.

Posted by vaiattila su 22 maggio 2010

Non so se sia giusto il calcolo che il calendario Atzeco fece posizionando la fine del mondo il 21 dicembre 2012. Forse si sono sbagliati di qualche giorno, forse non hanno tenuto conto di qualche possibile variabile… dunque non è che il 22 dicembre 2012 tutti tireremo un sospiro di sollievo: si  sono sbagliati!, niente fine del mondo.

Io in realtà vedo pesanti segni che annunciano la fine del mondo.  Un momento, cerchiamo di chiarire: non la fine del mondo, ma la fine dell’umanità  e forse è meglio chiarire ancora di più… non la fine di tutta l’umanità, ma più esattamente la fine nostra, quella di noi che siano il portato storico migliore dalla civiltà giudaico-cattolica.

Purtroppo non ho conoscenza del terzo mistero di Fatima (secondo me anche là si parla del 2012, della pedofilia e del comunismo, ma se ne parla in termini talmente drammatici che forse i cosacchi finalmente potranno abbeverare i loro cavalli in San Pietro senza risultare così sconvolgenti come sapere tutto sulla pedofilia di santa romana chiesa…) e quindi nno ho grosse certezze. Mi devo affidare alle mie “percezioni” e a quel poco di storia che ricordo dalle elementari.

Noi siamo un po’ come quei dinosauri che qualche millennio fa avevano cominciato a lamentarsi: non ci sono più le mezze stagioni…. l’erba di una volta era molto migliore,, c’era un tempo in cui…. ah, ai miei tempi… e via così, lamentandosi senza rendersi conto che non si trattava solo di fenomeni passeggeri, ma di un vero e proprio cambiamento. Loro, ingenui, non fecero nulla per cambiare il loro destino… si lamentavano per episodi del tutto secondari, confondendo la causa con l’effetto… e così sono periti tutti, nel giro di poco tempo… un po’ come le balene o i capodogli che vanno in massa a spiaggiare in qualche felice località balneare: periscono e con loro poco alla volta perisce tutto il loro genere (alla faccia dei giapponensi!) Perchè si suicidano le balene? vallo a sapere…Lo fanno consapevolmente o sono “stordite” da qualche elemento estraneo (sonar, onde radio, tempeste cromatiche, meteorismo cronico?) fatto sta che i fatti non buttano comunque bene…

E anche il clima… non è che siamo anche noi come i dinosauri che ci lamentiamo dell’assenza delle mezze stagioni e non ci accorgiamo che le cose stanno cambiando veramente? io quest’anno non  sono riuscito a piantare i piselli… quelli piantati lo scorso inverno sono in gran parte defunti… i pochi baccelli che sono riuscito a recuperare sono sul fuoco da mezza giornata in attesa che diventino un po’ più teneri… piccoli fatti, lo so.. ma intanto…

e non è solo il clima che depone per un qualche cambiamento drastico. Nel mio orto non posso quasi più muovermi senza pestare una lumaca…sono letteralmente invaso… E’ certamente un piccolo segno, magari insignificante… Ma chi lo sa se alla vigilia della scomparsa dei dinosauro oppure poco prima che l’impero romano cadesse brutalmente le lumache non avesse tentato di prendere il sopravvento?

non sottovalutiamo le piccole cose, le sensazioni.

Ieri, per esempio, ho visto su internet la foto del nostro amato presidente, Mi pare che fosse legato ad un intervento che avanzava una qualche difficoltà legata all’attuale crisi che sembrerebbe essere un pochino più bruttina di come sembrava… non tanto, ma poco poco.

Ad impressionarmi, però non erano le parole del nostro amato presidente, quanto la foto in sè. Ho avuto un brivido e subito ho cambiato schermata.

Quell’immagine mi si era collegata nel cervello ad una di quelle che stava in appendice al testo di medicina legale… tra le tante fotografie di cadaveri vittime di questo e di quello ci stava anche l’ immagine di una salma conservatasi con un fenomeno chiamato, mi pare, visto il numero di anni passato, adipocera.

ricordo che prima di fare l’esame di medicina legale non ebbi lo stomaco di rivedere quelle immagini e le strappai.

Rivedere quel effetto ceroso ed untuoso , un po’ traslucido sulla faccia del nostro amato presidente mi ha fatto come presagire che la fine sia ormai vicina…

e non era solo la fine del nostro amato presidente, ma quella di un mondo…

Annunci

2 Risposte to “la fine del mondo.”

  1. Cirano said

    Siamo in una fase si “pessimismo cosmico” Attila? A me i piselli sono venuti (beh per ora sono in fiore) Magari da queste parti non viene la fine del mondo.
    (O forse sono solo un dinosauro che la pensava così perirò anch’io?!?)
    🙂

  2. vaiattila said

    no Cirano, tu sopravviverai… ho la percezione che il terzo mistero di Fatima riguardi anche l’eccezione di chi ha i piselli in fiore (pianta salvifica)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: