attila

la grande depressione

Brunetta Sindaco

Posted by vaiattila su 19 novembre 2009

titola il Gazzettino del 15 novembre 

Venezia. Brunetta sindaco, è quasi fatta:
«Il sogno di chiunque ami la sua città»

Per fortuna non sono più cittadino veneziano da molti anni, ma sapere che i miei ex concittadini sogniano di avere Brunetta come Sindaco mi allontana notevolmente dalle mie origini.

Sì, lo so, la frase protrebbe essere letta anche in altro senso: ci si dovrebbe chiedere chi sogna cosa? ma poi è un sogno o un incubo?

Brunetta sindaco e già ci fa sapere di avere una di quelle famose “ideuzze” che tanto piacciono di questi tempi. Brunetta una volta sindaco farà in modo che i consigli comunali si svolgano a palazzo ducale invece che a Ca’ Farsetti. Ullalà, sono fatti importanti, che segnano un epoca! Facile ironizzare su un Brunetta doge, lunga palandrana di porpora, alto corno ducale…

Brunetta sidaco…Questa povera Venezia merita di più e di  meglio… già ci saranno da rimediare i disastri dell’ultima “gestione” Cacciari, ed ora si aggiungeranno le “trovate” di Brunetta….. il consiglio comunale a palazzo Ducale… già questo la dice lunga… E poi? cosa faremo? una lotta forsennata contro i venditori abusivi? i turisti pendolari che sporcano e non comprano? i piccioni che cagano e non pagano le tasse? Quali saranno i nemici contro cui il geniale ministro dell’innovazione si scaglierà?

Intanto il geniale ministro per l’innovazione e la funzione pubblica si può beare per i risultati ottenuti: egli è l’artefice della prima grande riforma di questa legislatura…. la riforma della Pubblica Amministrazione. 

E’ una riforma che non cambia assolutamente nulla delle modalità operative della pubblica amministrazione. Agisce soltanto sugli aspetti “emozionali”: l’ orario, la presenza, i premi e le sanzioni… Chi ha lavorato nella pubblica amministrazione sa che questi temi sono all’ordine del giorno almeno dal 1990. LA riforma Brunetta non tocca nessun nodo importante delle modalità operative della PA, prima tra tutti il rapporto compromesso tra attività di indirizzo (politica)ed attività gestionali (funzionari) ma si limita a creare l’ennesimo meccanismo di progressione delle carriere che sarà utilizzato da dirigenti e funzionari per rimescolare tutte le carte e ricreare gerarchie, cordate, posizioni di privilegio.

Ma, continua il Gazzettino, il futuro sindaco parla di una sorta di ostacolo alla sua scalata al soglio ducale: l’impegno preso con 60 milioni di italiani  di riformare la pubblica Amministrazione. Ecco, appunto. Questo è il motivo principale che Brunetta ha di fuggire dal ruolo ministeriale: non per le minaccie di Tremonti di prenderlo a calci in culo ( Il Corriere), quanto perchè sa che se resta al ministero  a prenderlo a calci in culo saranno gli italiani quando si accorgeranno che la sua “riforma” non sono che chiacchiere da osteria… tra qualche anno quanto tutto sarà solo un po’ peggio di adesso (e peggiorare è impresa ardua) allora sarà chiaro che il popolo italiano aveva affidato la riforma della PA ad un cialtrone….

MEglio scappare, quindi, ed approffitare della cattiva amministrazione fatta dal filosofo Cacciari.

A sto punto un posto di sindaco non si nega a nessuno. Solo che qualcuno dovrà spiegare a Brunetta cosa può fare un sindaco e cosa può fare un doge. Un sindaco può dire quello che vuole, un doge no, Se un doge dice cazzate il consiglio dei dieci gli fa un culo tanto….mentre se si limita a fare il Sindaco si accomodi… Venezia sta decadendo ormai da quattro secoli!

Annunci

3 Risposte to “Brunetta Sindaco”

  1. Mauro said

    Seguo questo blog da tempo, e trovo le affermazioni di Attila sempre lucide e pungenti.. È un piacere leggerti

  2. Fil de Fer said

    Non possiamo ancora sapere fino in fondo se BRUNETTA ce la farà con le sue idee a cambiare la pubblica amministrazione, ma sono certo che qualcosa ha smosso e smuoverà.
    Come Ministro che fugge da Roma per diventare sindaco di Venezia non lo vedo….non mi sembra un uomo che fugge ma un uomo che cerca di fare qualcosa…poi tutti possiamo sbagliare no? Comunque, ritornando a BRUNETTA sindaco di Venezia lo vedrei bene…specie se…e gli lancio io una idea…lottasse per rendere VENEZIA una città “franca”.
    Voglio dire una città dove persone,animali,cose,etc.. possano entrare ed uscire senza pagare dazi,iva,tasse e via dicendo… solo così si potrebbe attirare di nuovo i veneziani benestanti..e ce ne sono a ricomprarsi le case e i palazzi, restaurali, rimettere in sesto i canaj e via dicendo.
    VENEZIA ha bisogno di un sindaco Veneziano che creda in Venezia..ma non c’e’ bisogno di un sindaco manager…..ma di un sindaco con un’anima Veneziana che lavori con amore,dedizione e convinzione per portare Venezia al giusto grado di salvaguardia delle sue opere, delle sue calli, dei suoi porteghi, di tutto e di più…..VENEZIA sarà del Mondo, ma prima di tutto è dei Veneziani costretti ad andarsene per la forsennata politica del menga fatta sino ad ora e che non ha salvaguardato il territorio ed i suoi abitanti inventandosi marghera e l’industria della morte.
    Mi meraviglio che qualche personaggio politico italiota non abbia ancora fatto abbattere tutti i palazzi d’epoca veneziani per costruire una ” NUOVA VENEZIA”.
    Se Venezia è ancora al TOP del turismo italiano è perchè i Veneziani di un tempo che fù l’hanno concepita e costruita per “l’eternità”, tanto è bella e incredibile.
    BRUNETTA come sindaco di Venezia lo vedo ma il suo motto e il suo operato dovrà essere:
    “BRUNETTA SINDACO DI VENEZIA PER VENEZIA E PER I VENEZIANI.”
    Compito difficile ed impegnativo ma non impossibile.
    Da troppi decenni Venezia è stata lasciata al degrado quindi un sindaco con le palle e Veneziano serve e necessita.
    Vorrà dire che chiunque farà il sindaco e lavorerà male…alla fine gli taglieremo la testa come fù per qualche doge di lontana data che invece di lavorare per la Serenissima cercava di fare altro e per ben altri motivi ed interessi.
    W SAN MARCO
    W LA SERENISSIMA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: