attila

la grande depressione

il tram di Mestre e il SIN

Posted by vaiattila su 18 novembre 2009

Che cosa è il SIN? Sito di Interesse Nazionale. Cosa c’entra il SIN con il tram di mestre?

il Sin delimita un area particolare che la legge sottopone a particolari tutele ed obblighi… è talmente particolare che nessuno può scavare, portare via terra o fare un qualsiasi lavoro, senza passare prima sotto il giogo di una conferenza di servizio nazionale che analizza il progetto e pone ed impone condizioni. Se niente niente non ottemperi a queste disposizioni rischi incriminazioni da sballo… Tutto questo vale per chiunque ad eccezione che per il Comune di Venezia che realizza il tram di Mestre fregandosene amabilmente di qualsiasi norma… così il tram di mestre, che è un opera secondo me ormai priva di finanziamento oppure che è stata finanziata senza modificare il quadro economico e senza fare alcuna nuova gara d’appalto, continua nella sua folle corsa accumulando comportamenti illeciti sempre più pesanti.

Oggi ho incrociato viale San Marco ed ho intravisto lavori …. che quasi sicuramente non sono mai stati autorizzati dal Ministro dell’Ambiente…

ma chi se ne frega! e vai così…

Annunci

Una Risposta to “il tram di Mestre e il SIN”

  1. In via san donà, dove sono caduta io, la strada si restringe causa lo spuntare improvviso di un blocco di marciapiede che sporge proprio in strada, e bici e moto sono costrette a spostarsi a sinistra andando (volenti o nolenti le condizioni del traffico ti obbligano a farlo) a tagliare la rotaia del tram che essendo rialzata rispetto al suolo stradale o ti butta via se hai le ruote spesse o risucchia letteralmente le ruote fini delle bici, poichè la rotaia sotto è più fina che sopra, la canaletta è obliqua e tu scivoli inesorabilmente dentro e non ne vieni più fuori. Non sono una perita nè una mente eccelsa e forse non so usare la terminologia tecnica adatta, ma questo è quello che succede, nè più nè meno, e gli incidenti infatti sono numerosi. Dopo una, seppur leggera, curva verso destra ti ritrovi questo marciapiede che ti cresce davanti mentre sei leggermente inclinato a destra, così ti sposti a sinistra e becchi la rotaia… poi ognuno la pensi come vuole, ma se questi sono lavori fatti con cognizione di causa e con coscienza allora siamo in tanti a non aver capito proprio niente… Mentre venivo soccorsa ho sentito più di qualcuno affermare che nello stesso punto erano già successi altri incidenti quindi io ritengo che se la maggior parte degli incidenti succedono negli stessi punti questo vuole innegabilmente dire che quei punti sono stati pensati e creati in maniera pericolosa senza salvaguardare l’incolumità delle persone, e che sia stato fatto questo in maniera voluta dev’essere perseguibile per legge…. sempre secondo il mio modesto parere eh….. forse mi sbaglio per carità….. e senza nulla togliere a chi è caduto in punti meno frequentati eh??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: