attila

la grande depressione

le ronde: prove tecniche di fascismo

Posted by vaiattila su 23 febbraio 2009

Nascono come ronde anti stupro. A fronte di un emergenza creata ad arte, che certamente non viene combattuta con gli strumenti idonei a contrastare il delitto di strupro, la risposta è questa incredibile rincorsa alle ronde, alla modilitazione dei cittadini animati dallo spirito di giustizia. Una giustizia che non ha più nemmeno la forma del diritto, di un minimo di cultura giuridica, di un minimo di formazione. E’ la giustizia di chi incanala il consenso verso il sentimenti più bassi, e le espressioni più demagogiche… oggi è lo stupro, ma non quello che avviene in casa (più del 50% degli stupri avvengono tra le mura domestiche e tra familiari) nè quelli che avvengono nell’ambito delle scuole. Sono gli stupri fatti dal rumeni o dagli albianesi o dai marocchini… sono gli stupri etnici.

E poi via verso altre avventure, oggi gli stupri, domani il controllo ai campi rom o nei quartieri ghetto o a quello che meglio incarna lo spirito della ronda…. e se le ronde eccedono il loro compito allora scatterà inevitabile lo spirito di protezione di partito. La contestazione di abusi da parte di  una ronda perchè ha travalicato i suoi compiti, sarà necessariamente coperto dal suo partito di riferimento. E se le ronde invadessero il terreno  della democrazia?. PEr esempio se io andassi ad affiggere cartelli contro le violenze delle ronde non è che imbattemdomi in una ronda subirei una qualche lesione del mio diritto, fosse solo in termini di pressione spicologica? trovandomi circondato da gente organizzata che la pensa diversamente da me?

Mi raffiguro già un italietta percorsa da orde di giovinastri con dentro la testa il vuoto della loro ignoranza che potranno con la copertura dei loro partiti di riferimento, imporre la presenza ingombrante della loro spavalderia, della loro ingnoranzxe e della loro stupidità.

Stiamo andando verso una fine ingloriosa…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: