attila

la grande depressione

veltroni dia subito le dimissioni e il partito democratico si suicidi

Posted by vaiattila su 18 febbraio 2009

Con queste parole Silvio Berlusconi ha ordinato al PD di farsi da parte.

^^^

Veltroni insiste: “basta farsi del male!”   La Binetti  interviene scandalizzata: “si cerca di introdurre l’eutanasia!”

Per fortuna Rutelli si agita. “E’ il momento di far vedere a tutti che siamo noi la nuova destra!”

mentre Letta propone una fusione con l’UDC, D’Alema fa intuire di avere una strategia.  A seguito di accurate analisi si scopre che la strategia non è grave e che è solo una infiammazione alla prostata.

La Binetti fa benedire la stanza del segretario.

^^^^^^^^^

Non risco ad immaginarmi un napoleone che dopo una sconfitta, per quanto disastrosa,  dia le sue dimissioni irrevocabili. Non così. Mi ricorda un po’ l’otto settembre… Tutti a casa, si salvi chi può!

Ma che cavolo, Badoglio, potevi preparare un attimo  la ritirata?

Orde di dalemiani inferociti scorazzano per Roma stuprando tutte le binettiane. D’Alemanno propone la castrazione chimica del PD. Episodi di intolleranza al Verano: alcuni rutelliani profanano la tomba di Togliatti.

Ma se dalemiani, rutelliani, lettiani, veltroniani, binettiani, castagnettiani, fioroniani, prodiani, veltroniani, franceschiniani, damiani (damiani? sarà damianiani! …) bindiani, ferilliani, avessero votato in Sardegna tutti per Soru, avremmo vinto alla grande….

Mi piace il nuovo che esprime il Partito Democratico.

D’Alema interviene e dichiara che è ora di finirla con i satrati e tutti i vari potentati dentro il PD. Il PD deve essere un partito nuovo!

Binetti minaccia di uscire dal PD se non viene ufficializzato l’uso del cilicio per tutta la dirigenza.

La base del PD insorge chiedendo l’unificazione con l’UDC

Rutelli vuole l’unificazione con l’UDC a patto che  Casini si faccia da parte. Il congresso del PD nomina Letta presidente dell’UDC.

Letta chi?

Franceschini detta il testamento biologico del Partito Democratico. La Binetti minaccia le dimissioni. Franceschini dichiara che non toglierà mai il sondino al partito.

D’Alema fa abbeverare il suo cavallo nelle fontane di san Pietro.

D’Alema incrocia con l’incrociatore Icarus lungo le sponde del Tevere

Lucia Annunziata si dimette dal presidente della Rai.

Rutelli fonda il partito di Dio e siede alla destra di Silvio.

Erano partiti con grandi speranze e dopo due giorni cominicarono i distinguo.

Erano partiti per fondare un partito nuovo e dopo due giorni erano là a dividersi i posti in segreteria, in sacrestia, in salmeria e in fureria.

beh, per farla semplice semplice: fuori dalle palle tutti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: