attila

la grande depressione

come funziona la pubblica amministrazione 2

Posted by vaiattila su 12 novembre 2008

La questione riguarda sempre il rigassificatore di Roma, quello che ha sequestrato la magistratura pochi giorni prima della sua inaugurazione, perchè non in regola con le norme antincendio. Ieri ipotizzavo come i funzionari incaricati della realizzazione dell’opera abbiano potuto condurre tale opera e come possono essere stati indotti in errore. Poichè io di questa questione non so assolutamente nulla, ogni mia ipotesi è del tutto campata in aria e pertanto è destinata ad essere smentita dalla realtà dei fatti… che è molto ma molto peggio di come io la dipinga.

Continuo a non sapere nulla della discarica di Malagrotta che è la più grande d’Europa. Una discarica grande 140 ettari. Non solo non ne so niente, ma vorrei anche continuare a non saperne niente. Eppure l’occhio mi cade sugli articoli che riguardano l’ambiente ed evito di parlare di Silvio e della sua ultima uscita su televisione, sinistra, Obama e quant’altro ( sono solo cose che mi immiseriscono la giornata).

Dicevo che la questione Malagrotta è molto ma molto peggio di come raccontavo ieri in una mia ipotesi minimale. Su Repubblica di oggi c’è un articolo di cronaca  che dice poche cose e piuttosto in modo superficiale.  Da qua però apprendo che la discarica è iniziata sotto la gestione regionale di Storace ed è continuata sotto quella di Marrazzo.

I due presidenti della Regione Lazio che si sono succeduti hanno anche assunto la carica di “commissario straordinario”. Dunque la storia si ripere. Come presidenti della Giunta regionale del Lazio i due erano comunque competenti in materia di rifiuti, ma siccome le nostre leggi sono fatte per non essere attuate, allora succede che per fare qualcosa si ricorre alla figura del “commissario straordinario”. Questi, ne suo ruolo di commissario, dovrebbe fare quello che il presidente della Giunta regionale (che è fisicamente la stessa persona)  dovrebbe fare e che non riesce a fare perchè “le leggi” normali non permettono di fare nulla. Detta francamente: che cazzo di Stato! Ma è possibile? Dunque il Marrazzo di turno, come presidente della regione si mette d’accordo con il Marrazzo di turno, Commissario straordinario ai rifiuti, e, in deroga alle norme ordinarie, decidono cosa fare.

La cosa più divertente è proprio la formulazione che di solito viene usata che è ” nel rispetto dell’ ordinamento giuridico generale… cioè in deroga alle norme ordinarie. Questa formula, che recentemente non viene più usata perchè manifestamente schifosa, viene però sistematicamente applicata dai vari commissari che, fatalità risolvono i problemi in un attimi. E spesso siamo alle comiche. Napoli insegna. Quattordici anni di commissariato speciale e una situazione risolta solo per la parte di emergenza che il commissariato stesso ha contribuito abbondantemente a creare… Durante la crisi dei rifiuti di Napoli anche il commissario dei rifiuti del Lazio, all’epoca Marrazzo, si era dichiarato disponibile a prendere parte dei rifiuti del napoletanto. Tra commissari ci si aiuta. Quanto poi a risolvere effettivamente i problemi…. ma che scherziamo? si può, tuttalpiù, risolvere l’emergenza… ma tutto quello che i vari commissari fanno, novelli re Mida, si trasforma inevidabilmente in immondizia,

Immagino una approvazione del rigassificatore fatta in deroga a qualcosa, immagino una sorta di coinvolgimento del signore dei rifiuti del Lazio, tale Mario Cerroni, immagino conferenze di servizio nelle quali qualcuno ha forzato la mano… e si fa, di deve fare, si fa avanti… in deroga… senza studi, senza rispetto delle regole… perchè siamo in emergenza… quell’emergenza che con la propria inattività e inerzia la pubblica amministrazione stessa è riuscita a creare…. e ci sta un piccolo particolare che potrebbe sembrare banale ma che in questa storia ha comunque un rilievo: siccome lo stato va munto fino in fondo, dietro questi grandi problemi scopri, molto spesso, l’odore delle gratifiche che si aggiungono allo stipendio del commissari oe di tutti quelli che collaborano con lui…. e son soldi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: