attila

la grande depressione

una politica di razza: Elvira Savino

Posted by vaiattila su 14 settembre 2008

Non sapevo esistesse una onorevole Elvira Savino fintantoche Silvio non l’ha consacrata in matrinonio.

L’unta dal signore ho un curricullum di tutto rispetto: Basta guardare il suo sito ufficiale per rendersi conto di quale culo si è fatta questa ragazza. Si è laureata a Bari con 110 e lode ( che secondo l’algoritmo comparativo del Ministro Gelmini corrisponde ad un 77 con “abbraccio accademico” nella facoltà di psicologia di Padova ) Ha poi fatto una serie infinita di master e poster presso la camera di commercio di Bari: Ha frequentato un corso per corrispondenza della scuola Radio elettra di Torino di general project manager  e business comunication che gli ha consentito di entrare come volontaria in una azienda dalla quale ha spiccato il volo per l’ UDC. Qua, nell’udc, maturano le vocazioni politiche per cui Elvira (siamo nel 2006) decide che questa cosa le viene bene. Il suo sito noni riesce a dirci altro. Non ci dice se ha mai fatto un volantinaggio, se ha mai fatto un comizio se è mai stata in un consiglio comunale… ovviamente no, perchè una donna così, quando sente che è portata per la politica, può solo aspirare ad entrare da deputato.

Il suo sito non ci dice altro. Ci fa solo apprezzare la galleria fotografica dell’onorevole ritratta nell’esplettamento delle sue funzioni di rappresentante del popolo italiano. Elvira che legge il giornale, elvira che scrive al computer, elvira che sorride, elvira che chiede al fotografo…ma quando mi spoglio?

Elvira si è fatta un bel culo per arrivare dove è arrivata. LE fotografie del matrimonio ci raccontano che si è fatta anche un bel seno.

Ah, per chi dubitasse delle capacità di Elvira, sappiate che lei ha anche scritto una proposta di legge che è l’unico contenuto politico del suo sito. Leggetela. è una proposta di legge  sintetica e rapida. C’è anche la relazione alla proposta. Tutto questo si sviluppa in meno di una pagina ed è semplicemente geniale. Dice, se un progetto di opera pubblica (e qui si parla di opere a grande rilievo regionale e statale) è approvato nessuno può ricorrere contro di esso al TAR. Era l’uovo di colombo….. E nessuno lo aveva pensato prima. Come dire: nessuno può più rivendicare la lesione di interessi legittimi…. era proprio l’uovo di colombo e abbiamo fatto bene ad eleggerla perchè indubbiamente, merita!

Annunci

Una Risposta to “una politica di razza: Elvira Savino”

  1. […] Marco Velliscig: […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: