attila

la grande depressione

Archive for maggio 2008

i sottoservizi del tram

Posted by vaiattila su 27 maggio 2008

nella città di Mestre, da qualsiasi parte si giri, ci si imbatte, prima o poi, nei lavori del tram. E sono lavori di non poco peso. Si scava. Si mettomo in luce i sottosrvizi e si interviene sugli stessi. il costo complessivo per i sottoservizi, da progetto ammomta a 14 milioni di euro. Non sono bruscilini, ma direi che la cifra è assolutamente bassa per tutti i lavori necessari al rifacimento e riposizionamento dei sottoservizi.  14 milioni di euro. Ma i lavori comprendono gli scavi, il rifacimento di tubi di acqua, fognatura, gas, luce e telefono… mica scherzi. Ci si metta anche la quantità di terra da scavare e portare a discarica e quella necessaria per rimpiazzare la terra allontanata…. mi sa che stiamo già fuori spesa. Ma poi, tutta quella terra viene riutilizzata o va a discarica? e siamo sicuri di essere in regola con le norme in materia di ambiente?

Posted in varie | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

effetto serra e costi

Posted by vaiattila su 7 maggio 2008

Maurizio Dianese, sul Gazzettino di oggi 7 maggio 2008, testimonia che  dentro il nuovo ospedale di Mestre si muore dal caldo. Tutta colpa dei vetri utilizzati per la realizzazione della grande parete a vela. Cioè, a maggio, in una stagione assulutamente controtendenza per l’andamento climatico, siamo al di sotto delle temperature medie, si riesce a soffrire il caldo.

Di chi sia la colpa o la responsabilità, se ci sia o meno un errore progettuale, se sia colpa del lupo o della pecora a me poco importa.

Io rilancio il mio appello… qualcuno mi faccia avere il contratto in essere tra la splendida ULSS e il consorzio che finanziatore dell’ospedale perchè io ho un sospetto.

Beh, insomma, c’è poco da inventare. Dalla parte dell’amministrazione sanitaria abbiamo una serie di attenti funzionari che, forse, non brillano per malizia, mentre dalla parte del gruppo di imprese che costituisce Veneta Sanitaria Finanza di Progetto abbiamo una serie di “volponi” (si può dire questa parola o qualcuno si offende?) che non è difficile prevedere un qualche risvolto interessante.

Per esempio copio testualmente da http://www.nuovospedalemestre.it/Financing.php la seguente frase:

“I costi

Sull’investimento complessivo di 220 milioni di euro, Veneta Sanitaria Finanza di Progetto anticiperà ca. 140 milioni. La somma sarà ripagata alla società in parte attraverso la gestione di alcuni servizi ospedalieri dati in concessione dall’ULSS 12 per 24 anni.”

ed ecco le domande:

Chi gestisce gli impianti di riscaldamento, condizionamento, acqua luce gas ?

e come vengono ripagati dall ‘ULSS questo servizi?  non è per caso che al soggetto gestore spetti un compenso sulla base degli effettivi consumi? perchè, se è così, allora non saremmo di fronte ad un errore progettuale, ma piuttosto ad un meccanismo un tantinello furbetto…

ma possibile che non ci sia nessuno che sia in grado di pubblicare questo benedetto contratto in vigore tra ULSS e Veneta Sanitaria Finanza di Progetto?

Perchè io non credo che un progettista non si sia posto il problema dell’effetto serra mentre disegna una vetrata del genere… non ci posso credere perchè stiamo parlando di uno degli studi di ingegneria più quotati che ci stiano in questa povera nazione: lo Studio Altieri, grande, grosso e con solide basi tecniche, culturali e anche, diciamolo, politiche.

 

 

 

Posted in ospedale, varie | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

tempi cupi… anzi “bibblichi”

Posted by vaiattila su 6 maggio 2008

tempi cupi....Qua, a forza di seminare, si rischia di fare un grande semenzaio.

E i tempi, come direbbe il Palomba, diventano “bibblichi” che se stai a guardare nel sito del Comune di Venezia dove si narra dei vari interventi ( è sempre più difficile accedere a questa parte del sito) ti accorgi che i lavori dovrebbero essere già terminati e invece il sito del PMV ci racconta che ci vorrà ancora molto…

Ed io mi faccio una domanda: ma i costi non è che stanno lievitando? anni in più di lavoro significano o maggiori costi o contenziosi dovuti ad errori progettuali o altro. Ma una cosa è certa: i costi lieviteranno e come farà in Comune di Venezia a sopportare nuove spese senza copertura (si chiamamo debito fuori bilancio è costituiscono un grave atto amministrativo, da cartellino rosso…)  Non è che si aspetta, come troppo spesso succede di esaurire tutti i fondi a disposizione per poi…     una variante? un contenzioso? un rifinanziamento? una sospensione lavori?

mi sa che, alla faccia della trasparenza amministrativa, non ce la dicono tutta. ma tanto i tempi so’ bibblichi, bibblichi e cupi….  si veda:  http://canali.kataweb.it/kataweb-tempicupi/

Posted in varie | Contrassegnato da tag: , , , , | 1 Comment »