attila

la grande depressione

sii clemente!

Posted by vaiattila su 18 gennaio 2008

640px-pig_suckling1.pngDunque, se da qualche parte saltasse fuori che per diventare primario di urologia o di cardiologia il requisito essenziale sia quello di appartenere ad un partito politico, magari qualcuno si potrebbe scandalizzare. Ma questo scandalizzarsi si ferma alla constatazione che sì, tutto questo è esattamente come che lo si aspettava. Ma come? ti scandalizzi perchè viene nominato Tizio quale presidente del Tal ente pubblico? Ma come, dici: è un deficiente? e con quale merito o titolo viene nominato?

Ecco, io che sono persona navigata, guardo il mio interlocutore con sufficienza e lo vedo come uno sprovveduto… ma è così da sempre… ultimamente è anche peggio: si procede per clientela e la clientela è dovunque. Perchè scandalizzarsi?

Il Ministro Mastella è persona chiacchierata da anni… lui, la sua villa di Ceppaloni, le sue reiterate e non tanto celate minacce.. mi dimetto.. .non mi dimetto… sua moglie che assurge al ruolo di presidente del consiglio regionale della Campania, il sistema arrogante di essere simpaticone (come Silvio) ed arrogante allo stesso tempo (come Silvio)..

Poi una serie di intercettazioni telefoniche ci dicono che sì, Clemente e il suo entourage sono proprio come ce li siamo raffigurati. Arroganti prepotenti maneggioni collettori di clientele e di prebende. Cioè fanno schivo!

Di fronte alla prova provata che questi soggetti, chiamati anche, con il gusto del paradosso”onorevoli”, sono praticamente la riprova del fallimento della politica e sono tra i principali responsabili dell’imbarbarimento del nostro paese, tutto il parlamento osa esprimere solidarietà!

Così Romani Prodi, sotto continuo scacco dei ricatti di qualsiasi piccolo carrierista di poco conto, deve inchinarsi al cospetto di Clemente ed augurarsi che il cafone mafioso (che cosa è in definitiva la mafia se non un sistema di potere che si contrappone come interesse di pochi all’interesse collettivo?) possa tornare presta a fare, altra ironia della sorte, il Ministro di giustizia…. E’ un po’ come il tentativo fatto a sua volta da Silvio di mettere alla giustizia il delinquente Previti.

Uno che voleva dare un segnale positivo, di speranza, di slancio verso il futuro che voleva segnare una qualche svolta rispetto ad un passato assolutamente negativo eccetera eccetera…. avrebbe dovuto dire: ma che schifo! fuori tutte le clientele.. diamo una svolta etica a questa orribile politica…. e via tutti i clementi dalla politica .. che se ne stiano a Ceppaloni se non troviamo qualcosa di più concreto per mandarli a san Vittore…

così avrebbe dovuto fare un buon Presidente del Consiglio di una Repubblica fondata sul lavoro.

Bene. non posso che invocare su di me l’augurio di divenire Clemente. Comincerò a rubare anch’io!

Annunci

Una Risposta to “sii clemente!”

  1. paola v said

    sono molti ad essere indignati di questa politica così spudorata da non sentire il confine tra il lecito e il non lecito e le cui leggi e motivazioni sembrano essere solo di gestione dei posti di comando, ma per fare e per comandare e per fare cosa? per benefici non certo collettivi
    Lancerei una lettera di protesta da far sottoscrivere al popolo sano che tace impotente e avvilito per la mancanza di interlocutori affidabili… almeno parlarne e farsi sentire!!
    paola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: